gwcached,9
gwcached,9

Europa.it quotidiano

Editoriale della Direzione
Sei in Editoriali
2 febbraio 2013

C’è un alieno nel corpo di Monti

La campagna elettorale è fatta così, un giorno su e un giorno giù. E ieri è andata che il senatore Monti ha fatto una sesquipedale figuraccia (resa più plateale dall’imbarazzata rettifica), mentre il Partito democratico – dato ultimamente in difficoltà, secondo qualcuno perfino sprofondato nel panico – ha invece dato il meglio di sé, in una incoraggiante prova di forza, di unità e di convinzione.
È tutta una questione di come si sa comprendere e interpretare il passato stando coi piedi nel presente.
Ieri Monti (forse per una questione anagrafica, come ha ironizzato Matteo Renzi) s’è voltato indietro e ha provato a schiacciare il centrosinistra riformista sulla foto d’archivio della scissione di Livorno. Un tale sproposito che lo stesso senatore a vita (elevato a tale rango, sia detto per inciso, da Giorgio Napolitano, a proposito di Pci) se l’è dovuto rapidamente rimangiare, come un Berlusconi qualunque.
La storia di secoli e decenni è lì da leggere, nessuno la può negare né rinnegare. Ma la storia politica utile, quella che serve a capire il presente, è molto più recente.
Infatti anche Bersani e Renzi, a Firenze, hanno avuto una storia da raccontare: quella del Pd rifondato nelle primarie, dal duello che hanno saputo animare con asprezza e lealtà; di un partito che è democratico per davvero, destinato a resistere nel tempo oltre i personalismi; quello di una maturità riformista piena, mai sufficiente ma comunque incomparabile a quella che può essere messa al servizio dell’Italia da qualsiasi altra forza politica, come dimostrano proprio i mesi del faticoso sostegno al governo dell’ingrato Monti.
Sì, in effetti è il passato che dà forza e credibilità alla candidatura del Pd per il governo. Questo passato prossimo qui, però, non il passato remoto goffamente citato da un uomo che abbiamo considerato un leader responsabile, e che ora pare quasi posseduto da una creatura aliena.
Quasi tutto è ammesso, nella foga della concorrenza elettorale. Tranne l’offesa gratuita a un’intera comunità di persone.
Molto presto dovrà tornare a parlare con questi rottami del ’21, il senatore Monti. Speriamo di avere un’amnesia provvisoria, quel giorno lì, e di dimenticare l’infelice venerdì in cui disse una bugia a dei bambini.

@smenichini

commenti (23)

da silvano cecchini inviato il 2/2/2013 alle 0:30
I grandi esaltatori di Monti hanno motivo per cominciare a ridimensionare il loro faro!

da Magnagrecia inviato il 2/2/2013 alle 1:18
Bastava fare 2+2. L'ho già scritto: Monti (è) sarà, dopo Ichino, protagonista di un secondo psicodramma. Non a caso sono entrambi professori universitari, votati ad una missione.

da mirco inviato il 2/2/2013 alle 7:43
Dopo il caso del monte dei paschi e l'avvicinamento con renzi, non voterò PD. da persona che ha sempre votato a sinistra sono convinto che il centrosinistra perderà.

da Felice Sarzano inviato il 2/2/2013 alle 9:12
Ieri sera a Leader di Lucia Annunziata (rai3) c'era Monti. Era presente anche il direttore de L'Unità, Claudio Sardo. Ovviamente l'argomento "1921" è stato oggetto di dibattito, così come il caso MPS. Chi fosse interessato a prendere visione di cosa si sono detti i due può trovare il replay della trasmissione su rai.tv. Lo scambio di opinioni inizia al minuto 45 (circa).

da Giuseppe Trevisani inviato il 2/2/2013 alle 11:25
E'certamente un'ifilece scivolata elettorale quella di Monti, per la quale si sarà morsa la lingua, può capitare anche a chi è freddo e parla senza foga, di dire una parola di troppo.
Detto questo però non è il caso di farla più lunga di tanto, poichè una battuta sopra le righe, in politica, non fa di un competitor un menico,e comunque con lui il PD dovra ragionare a breve.
Va rilevato comunque che, il PARTITO DEMOCRATICO ha 6 anni di vita e che si contano sulle dita i "vetero comunisti" rottami del 1921 presenti nel partito.

da vito cassano inviato il 2/2/2013 alle 12:15
La fragilità dell'elettore del centrosinistra di cui ha parlato il Direttore nell'articolo del 31/1 è vera, e, secondo me, deriva probabilmente dalla sostanziale fede in una politica pulita, disinteressata, ed ideologicamente radicata. E' così che di fronte alle difficoltà ed alle novità si tende ad abbandonare il campo anziché affrontarle per metabolizzarle. Per fortuna che tantissimi italiani hanno capito che il nostro partito è avanti di 10 anni nella politica italiana ed a nulla varranno gli attacchi (Mps compreso) per farci distogliere dal progetto che abbiamo cominciato a realizzare. Anche Renzi maturerà, ed insieme agli altri dirigenti diventerà un buon dirigente anche lui. Credo che Monti cerchi solo di fare ciò che ha sempre teorizzato si dovesse fare, cioè dispiacere a destra quanto a sinistra; purtroppo per lui ha incontrato un centro sinistra responsabile e leale contro cui l'"alieno" continuerà ad accumulare figuracce che ne ridurrà l'autorevolezza.

da Marco Panza inviato il 2/2/2013 alle 12:46
Faccio i miei complimenti a mirco: voti pure gente come Ingroia e la sua banda. Così davvero farete ritornare, per l'ennesima volta Berlusconi. Gente come lei preferisce che vinta l'avversario che ha portato allo sfascio l'Italia che un centrosinistra che possa mitigare certe spinte di destra.
Complimenti davvero: d'altro canto che la sinistra italiana sia masochista e taffaziana lo sa il mondo intero.

da rorato inviato il 2/2/2013 alle 12:57
Credo sia arrivato il momento di dire con forza che il PD è un partito democratico, figlio degli eventi che hanno sconquassato la politica italiana nell'ultimo decennio del 900, quindi un partito giovane, con moltissimi iscritti che non hanno mai appartenuto ad altri partiti, dove militano assieme laici e cattolici, anche tantissimi cattolici adulti, come è Romano Prodi, come cattolico adulto è stato Alcide De Gasperi. Ed è l'unico partito veramente democratico - lo attestano, se ce ne fosse ancora bisogno, le primarie per l'elezione del Segretario nazionale, per il candidato Premier, per la scelta dei candidati al nuovo Parlamento (tutte operazioni che hanno mosso milioni di italiani di ogni età) - al contrario di tutti gli altri - partito di Monti compreso - dove sono state scelte solo persone di assoluta fiducia del capo, non dei cittadini. Ecco, Monti sta mostrando il suo vero volto: ha salvato l'economia italiana? ma con i soldi degli operai, dei pensionati, degli artigiani, dei piccoli industriali. I grandi e potenti: industriali e manager, anche statali non se ne sono minimamente accorti e continuano a non aver alcun problema economico, mentre ci sono milioni di famiglie di esodati, disoccupati, senza lavoro che per mangiare devono ricorrere alla Caritas. I tagli veri, quelli che fanno male, sono stati solo a carico di chi non è nella stanza dei bottoni e questo dimostra da che parte sta davvero il prof. sen. Monti. Poi è uomo di cattivo gusto, anzi ignorante, se confonde il partito democratico con la scissione di Livorno. E gli italiani dovrebbero votare chi va a piattire sostegno a Berlino? Chi non conosce la storia? Chi difende gli interessi dei potenti impoverendo ancor più chi è già povero? Chi è diventato Primo Ministro coi voti del PD e sputa sul piatto dove ha sguazzato? Sono preoccupato. E' bene che l'Italia si liberi presto di questi politicanti inaffidabili che sono in politica esclusivamente per i propri interessi o per la propria smodata ambizione, che non rappresentano assolutamente il popolo ma la piccola percentuale dei ricconi, parecchi dei quali sono anche evasori. Sono preoccupato e spero che gli italiani si fermino un attimo a riflettere e decidano che è tempo di cambiare, di far spirare un vento nuovo, di pensare a chi ha più bisogno, di chi è alla fame e sull'orlo della disperazione. Se ne sono accorti anche il Vaticano e i vescovi italiani, i quali, valutando la situazione, non incensano più Monti e il montismo (hanno visto, fra l'alto che Monti s'è associato a Fini e Montezemolo - fascismo, denaro e ateismo), e da qualche giorno invitano a riflettere bene sui valori irrinunciabili del cristianesimo (dar da mangiare agli affamati, da bere agli assetati, vestire gli ignudi.... queste sono le "Opere di misericordia" insegnate dalla Chiesa sulle quali saremo giudicati alla fine del mondo). Questi i veri valori irrinunciabili per chi ha ascoltato la parabola del Buon Samaritano, quella del Ricco epulone e tante altre parole del Vangelo. E Monti da che parte sta?

da diego inviato il 2/2/2013 alle 13:5
Mi associo a Marco Panza, segnalando: 1) l'ipocrisia di chi prima spara a zero su Renzi, definendolo di destra e filoberlusconiano e ora lo usa per coprire errori madornali di visione e strategia politica piegata su Vendola e una campagna bersaniana che più moscia non si può (vedere i commenti di molti opinionisti). Sulle figure di m. di Fassina (Servizio Pubblico) meglio tacere, oggi bersaglio preferito del popolo di Twitter: ultimi commenti "ogni volta che apre bocca il PD perde voti")
2) attacchi giornalieri a Mario Monti futuro alleato, checchè ne pensi SEL e compagnia (anche se convengo che Monti certe battute potrebbe risparmiarsele)
3) silenzio o quasi sulla gestione dei Governi Berlusconi-Bossi, mentre andrebbero bersagliati ogni minuto mettendo in rilievo tutti i danni che hanno fatto al Paese con politiche deleterie per lavoratori e imprese.
Ricordo che il centrodestra è a soli 5 punti dal centrosinistra.
Avanti così, che anche stavolta arriveremo primi, compagni.

da mirco inviato il 2/2/2013 alle 14:35
Egregi tutti, Sig. Panza e Sig. diego. io non voterò ingroia, semmai vendola . Vi chiedo solo di non demonizzarlo. In quanto a renzi e a bersani, vi dico solo che in questi giorni l'assemblea francese sta votando il matrimonio gay mentre bersani mette in lista l'organizzatore del family day e altri 3 ultracattolici tipo binetti. Il sottoscritto non ne vuole sapere di ritornare al prodi due con un voto di scarto al senato va bene? Per il resto se un PD di cui tutti voi tessete le lodi, sui diritti civili non è nulla neanche in come la pensa obama o addirittuta il conservatore inglese cameron , che cazzo state a lamentarvi di vendola? mi sa che qui chi è ideologico sono proprio gli ex dc o quel cattocomunista di bersani iscrittosi al PCi provenedo da una famiglia cattolica, un peppone andato a male che vorrebbe fare don camillo.. Dimostratemi che non lavorate per il papa per favore... e sul monte dei paschi andate a parlare con l'opus dei del banco di santander e sulla cattolica del veneto....

da Maurizio inviato il 2/2/2013 alle 17:19
Gentile @mirco.
Per quanto riguarda le unioni omosessuali il csx vuole approvare una normativa identica a quella tedesca.
E` abbastanza?
Altrimenti vediamo di nuovo il cdx che ci propone.
Ricominciamo?
Perche` tertium non datur.
Da non cattolico ho apprezzato quello che ha fatto la Bindi - che non era abbastanza ovviamente.
Si poteva fare meglio.
Meglio le proposte del duo BB, no?
Infatti nel 2013 siamo uno dei due o tre paesi dell`ex Europa Occidentale che non hanno NULLA in materia.
E` meglio stare in buona compagnia, con Malta, la Bulgaria e la Moldavia.

da angelo chiappa inviato il 2/2/2013 alle 18:50
Monti schierandosi ha distrutto tutto quello che di buono aveva fatto da tecnico, questo in gergo calcistico chiamasi autogol. Gli italiani capiranno?

da Giuseppe Trevisani inviato il 2/2/2013 alle 19:38
@ micro:
Se lei vota Vendola, perchè tanto veleno nei confronti di Bersani?
Caro lei:-Il PD ha un consenso (secondo i sondaggi) sopra al 30%, quidi 7.5 volte il vostro, ma voi volete contare di più e vorreste darci lezioni. Le vostre lezioni le rispediamo al mittente, non siamo disponibili ad assencondarvi nei vostri "livori" e nelle semine ideologiche, monolitiche bislacche, che non condividiamo ne condivideremo mai. Da qui il nostro sospetto di inaffidabilità nei vostri confronti.

da Andrea Ruini inviato il 2/2/2013 alle 20:2
Certo, il PD non è nato nel 1921. Allora perchè Gramsci è stato talvolta indicato come uno dei "padri fondatori" del patito, e perchè anche pochi mesi fa sull'Unità (organo ufficiale del PD) si è fatto un elogio sperticato di Togliatti ? Per evitare che qualcuno possa farci sopra delle strumentalizzazioni, sarebbe bene chiarire questi equivoci.

da Mirco inviato il 2/2/2013 alle 21:14
Sig.trevisani per voi essere di sinistra significa essere bislacchi e ideologici? Mi sa che cominciamo male. Si baci i gomiti se mi limito a votare Vendola e in questo modo aiuto la coalizione, io non ce l'ho con Bersani forse c'è l'avete voi con lui che stavolta invece che con monti e inchino ha fatto l'alleanza con noi. Povero sig. Maurizio che cavolo vuole da me? Io voto Vendola e allora? Pensa che dopo le elezioni la questione gay non venga fuori? È se in usa, in Inghilterra ,in Francia , cominciano a pensare al matrimonio, oltre che alle unioni civili, perché i due istituti non sono in contraddizione tra loro ma ci vogliono entrambi, lei che fa? Si strapperà' le vesti? Perché non vota duca e rielegge la Binetti?

da Giuseppe Trevisani inviato il 2/2/2013 alle 21:49
Sig. micro: Lei proprio non capisce, non ho detto che essere di sinistra significhi essere bislacchi,al contrario, per me è un onore! Ho detto che fate delle semine ideologiche,monolitiche e bislacche, aggiungo "manichee"! Poi guardi, s'informi meglio, non mi risulta che la Binetti sia una nostra candidata.
Sa, anche a me che, con questi inizi, non faremo molta strada insieme, il vostro massimalismo non fa per noi!!!
In quanto a ringraziarvi,sarebbe meglio che vi guardaste intorno,perchè se entrate in Parlamento lo dovete al PD di Bersani!

da Andrea inviato il 2/2/2013 alle 22:21
Negli Stati Uniti d'America ci sono due partiti: Uno difende prevalentemente la gente comune e i poveri, l'altro è arroccato nella difesa degli interessi dei ricchi. Questa è la distinzione fondamentale di tutto il genere umano: chi ha troppo, e chi ha poco o nulla. All'interno di ogni schieramento si può essere bianchi, neri, gialli, essere buddisti, ebrei,scintoisti, cattolici, indù, ecc. Per la maggior parte il problema fondamentale è la pagnotta e, per qualcuno ...lo yacht e altri privilegi. Negli USA, la democrazia è compiuta. Noi sia ancora in un'epoca antidiluviana: in prima battuta, oltre 250 partiti, in definitiva, oltre 150. C'è ancora molto da fare! Nel suo piccolo, Matteo Renzi, ha avuto l'intuito di rassemblare la maggioranza delle persone che non stanno nè troppo bene, nè troppo male e che oggi sono divisi tra i cosidetti moderati,i centristi, e i democratici che, riunendosi, sarebbero la stragrande maggioranza e, sotto l'egida di una persona comune di buon senso (per esempio, Matteo Renzi), e non del solito straricco (leggi Berlusconi, Montezemolo, Samorì ecc.) potrebbero governare l'Italia nel precipuo interesse della maggioranza dei cittadini, e non delle corporazioni, delle lobbY, delle banche, ecc. In questa prospettiva, e con l'auspicio che, alla tornata elettorale successiva, il PD si liberi dei dinosauri e si affidi ai giovani, e che un analogo evento si verifichi nel campo del centro-destra (ossia che spariscano Berlusconi, Fini e Casini), cosa impedirebbe la riunificazione dei cittadini non ricchi in un'unica formazione "DEMOCRATICA"? Se questo progetto l'hanno realizzato gli americani, perchè non dovremmo realizzarlo anche noi, riducendo i motivi di contrasto che, spesso, generano in TV disgustose discussione che sembrano finalizzate a stabilire ... il sesso degli angeli, piuttosto che alla soluzioni dei problemi del Paese. Può apparire un progetto difficile, ma se cominciamo a crederci, votando PD, con un occhio a Matteo Renzi, il futuro dell'Italia potrebbe essere migliore.

da Magnagrecia inviato il 3/2/2013 alle 1:19
@Andrea
Nella tua equazione, non c'è la variabile fondamentale degli UTILI IDIOTI, che ha un peso rilevante (anche per la presenza di megafoni potenti come le tv) in Paesi culturalmente ed eticamente arretrati come l'Italia, e non marginale neppure negli USA, se è vero come è vero che la maggioranza del Senato è in mano ai democratici e quella della Camera dei rappresentanti ai repubblicani.

da Maurizio inviato il 3/2/2013 alle 5:22
Gentile @Mirco.
Forse non mi sono spiegato bene, o forse Lei non ha capito niente. O forse, tutt´e due le cose.
La ringrazio della compassione - ognuno da del suo - e la rassicuro che non voglio niente da Lei. Mi sono limitato a ricordare che il PD propone la normativa sulle unioni civili vigente in Germania. Sul problema in generale concordo completamente con Giuseppe Trevisani e non capisco perche´ dovrei votare la Binetti che e´ in un altro schieramento e ha idee per cui mai la voterei, e su questo Lei mi mette in bocca parole che non ho mai detto.
In Italia se si riuscisse a far passare una legge come quella accennata ne sarei piu´ che soddisfatto.
Lei evidentemente no.

da Jimmyconnors inviato il 3/2/2013 alle 10:31
Alla stretta finale sulla sinistra pesa il solito fattore: non ci sin fida.
Sennò non si spiegherebbe il voto degli operai e degli impiegati a Berlusconi o al centro visto che entrambi tendono a massacrarli.
L'ITALIANO MEDIO NON SI FIDA DELLA SINISTRA. Perchè? Perchè ad esempio fa come in Francia o Spagna. Non fa niente per risolvere la crisi economica puntando all'equiparazione dei diritti per gli omosex o spingendo sull'immigrazione sfrenata. Due abnormità.

da mirco inviato il 3/2/2013 alle 12:25
Sig. Maurizio io evidentemente no . non sarei soddisfatto e per questo voto vendola anche se non sono comunista e non ho i miei riferimenti culturali nel marxismo ma andare in pensione a 66 anni me la sono legata al dito , per ritornare a andare in pensione decentemente sarei disposto a votare stalin , forse questo qualcuno non lo ha ancora capito. Una democrazia liberale compiuta dovrebbe funzionare in europa con un partito socialista a sinistra, non influenzato da forze marxiste e cattocomuniste ( invece bersani è come sostengo io un peppone andato a male che vorrebbe fare don camillo), e un partito liberale a destra deberlusconizzato, non cattolico, preferibilmente di ispirazione cavouriana ma forse chiedo troppo. Il programma di renzi ad esempio non mi dispiaceva , quello che mi dispiace sono questi cattolici in giro. Lei sig. Maurizio non ha capito che il sottoscritto, non vuole essere governato dal vaticano sia che vinca bersani sia che vinca berlusconi o monti. aluti e vedra che vendola sarà leale le slealta verranno da altri del PD soprattutto se al senato i numeri saranno scarsi.

da Magnagrecia inviato il 3/2/2013 alle 14:43
Segnalo:

Il Professore ha perso la bussola
Michele Prospero
Data: 2013-02-02
http://lunita.mailmta.com/nl/l.jsp?BGz.EEv._QI.MM.O.x1aY

da Magnagrecia inviato il 4/2/2013 alle 20:54
Quello di Monti è un riflesso condizionato ancora diffuso. Finalmente l'ho ritrovato, lo ripropongo:

da magnagrecia inviato il 22/6/2010 alle 17:14
D'accordo, la questione è seria, e ripropone ed amplifica il problema posto dalla lettera dei cinque giovani dirigenti “nativi” del PD, pubblicata ieri da L'Unità «Caro Bersani basta con la parola 'compagno'...», col corredo di commenti dei lettori, poiché svela i sentimenti "di pancia" degli iscritti di un partito composito come il PD, sentimenti che è opportuno portare alla luce del sole e dibattere. Ma una parte dell'interpretazione è forse errata. Vale per me, ma credo valga anche per tantissimi altri che votavano PCI-PDS-DS, ed è un po' ipocrita far finta di non saperlo: ai comunisti (di vario genere, anche a quelli che come me votavano PCI in mancanza di meglio a sinistra, ad esempio un P.S. di stampo europeo) – l'ha scritto Eugenio Scalfari – non sarà mai sufficiente alcuna abiura o innovazione riformistica per essere accettati; ad essi si chiede semplicemente di scomparire, senza se e senza ma. E' questo che è inaccettabile e - come un tremendo, immane, ingiusto senso di colpa - lo rende insopportabile. Reso tale ancor di più da un sentimento - in buona parte ingiustificato, ma che purtuttavia trae origine dalla storia dei comunisti italiani - di superiorità morale.
Come sempre per i problemi seri, solo affrontandoli con intelligenza e sincerità si riesce a depotenziarne o perfino annullarne la carica distruttiva e autodistruttiva.
http://www.europaquotidiano.it/dettaglio/119365/compagni_con_chi_ce_lavete



INSERISCI UN COMMENTO:

nome
email
link

commento




gwcached,9

gwcached,9

gwcached,9